Vieni sul FORUM!Vieni sul FORUM!

05 CULTURA

 

Bastia negli ultimi anni, si è vista palcoscenico di numerosi eventi "commerciali" ma, assai raramente, d'interesse culturale ed artistico. La cultura e l’arte dovranno ritrovare la dimensione che meritano sia attraverso la riqualificazione di servizi esistenti, che attraverso eventi di spicco. La piazza, finalmente libera dal traffico, tornerebbe ad esser teatro di manifestazioni e raduni. La creatività, come leva per lo sviluppo del territorio, verrà potenziata dalla creazione di “officine creative” (nuove sedi rionali aperte 365 giorni all’ anno).

ARTE

Organizzare delle lezioni mirate alla comprensione dell'arte, valorizzare la Storia dell'Arte Umbra in collaborazione con i vicini Comuni, sono solo alcune di infinite iniziative possibili ed interessanti anche in virtù di un potenziale incremento turistico. I grandi nomi nel campo dell’Arte non andrebbero semplicemente ospitati per un singolo evento ma andrebbero messi in relazione con i nostri talenti locali, sia per uno stimolo di creatività, sia per un vero e proprio arricchimento di conoscenza.

Determinante sarà altresì sostenere importanti iniziative che da anni dànno un contributo importante a Bastia come quelle intraprese dall’Uni3.

BIBLIOTECA

La biblioteca comunale è da decenni situata in una palazzina inappropriata e scomoda per molti cittadini, meriterebbe una sede più centrale e più adatta. A tal proposito vanno valutate le strutture dismesse senza ovviamente edificare ulteriormente (cemento zero). Una maggiore valorizzazione potrebbe anche esserle data dall’organizzazione di eventi (presentazione di libri) e da “bonus” a chi nell’arco dell’anno ha preso in prestito e riconsegnato entro i termini più libri.

TEATRO ESPERIA

Ad oggi è in gestione all'Associazione TèAtri che sta proponendo numerose attività culturali sia per bambini che per adulti. Rafforzare la collaborazione con questa associazione crediamo sia un'ottima risorsa per il territorio e per la riuscita di tutti gli eventi possibili. Il nostro teatro, negli anni passati quasi in totale disuso, è situato in un punto nevralgico di Bastia e costituisce una meravigliosa risorsa per tutto il territorio; la ripresa di esso, costituisce odiernamente la ripresa della vita culturale del Comune.

PIAZZA

Un discorso a parte merita la valorizzazione del centro storico e della piazza. Con la chiusura al traffico (vedi Urbanistica), la piazza tornerebbe ad essere un punto d’incontro e si presterebbe maggiormente ad eventi culturali di vario genere (eventi gastronomici come Primi D’Italia, giocoleria, gare per artisti di strada, estemporanee di pittura, mostre fotografiche,…). In quest’ottica di piazza vivace e dinamica, anche il commercio ne gioverebbe.

UNA QUESTIONE DI CREATIVITA’, LE SEDI RIONALI

Non è facile parlare di creatività, ma con le “Officine Creative”, noi del Movimento5Stelle abbiamo deciso di provarci. E di farlo attraverso la sua declinazione più concreta, quella delle professioni a cui offre linfa vitale. Artigiani, architetti, grafici, fotografi, comunicatori, designer… l’estro creativo conosce tante espressioni e si plasma in tanti linguaggi.

Le “Officine Creative” sono, nelle grandi metropoli del mondo, dei contenitori di imprese, cooperative e professioni creative con uno spazio di lavoro e servizi di consulenza; mq destinati ad attività imprenditoriali fortemente declinate alla città. Uno spazio quindi in cui creatività ed esperienza si incontrano, generando nuovi progetti e sperimentazioni attraverso nuove sinergie.

Contestualizzando questo grandioso progetto nella nostra cittadina, non possiamo non associarlo al grande lavoro creativo che ogni anno viene svolto nei rioni per la festa di Settembre.

Portella, Moncioveta, San Rocco e Sant'Angelo sono i quattro rioni che da piu' di mezzo secolo, sul finire dell'estate, animano la nostra cittadina, nell' ambito dei festeggiamenti del Santo Patrono; vere e proprie officine creative, dove giovani e meno giovani danno vita ad uno spettacolo unico nel proprio genere.

Investire in tal senso significa assegnare uno spazio vero, definitivo con strutture ad hoc, idonee e sicure per ciascun rione, nelle quali ogni soggetto potrà investire per la crescita e lo sviluppo dello stesso; un luogo adatto alla socializzazione, alla partecipazione dei cittadini, 365 giorni all'anno, che anticipa quel processo di coesione, di crescita sociale e tessitura di legami personali, guardando al futuro con tranquillità e qualche certezza in più.

Go to top