Vieni sul FORUM!Vieni sul FORUM!

Sviluppo attività produttive

 

SVILUPPO ATTIVITA’ PRODUTTIVE

La prima cura sarà quella di incentivare nuove attività imprenditoriali e l’occupazione, attraverso riduzioni di imposte comunali per negozi di vicinato che possono usufruire delle superfici già esistenti, con particolare riguardo all’imprenditoria giovanile, a chi insedia nuove imprese in Piazza Mazzini, o apre negozi di vicinato nelle frazioni e a quanti riattivano locali sfitti, per attività economiche aperte al pubblico o negozi di vicinato nel centro storico.


Le linee strategiche riguardano la promozione dell’economia verde; il rilancio delle iniziative culturali con una connessione più efficace tra risorse naturali, patrimonio storico e artistico e tradizioni popolari; la riqualificazione della zona industriale, anche attraverso la dotazione di servizi per l’innovazione tecnologica ed energetica; lo sviluppo dell’agricoltura sostenibile e a chilometri zero. Ci impegnamo ad attuare i provvedimenti necessari per la valorizzazione delle aziende agricole a conduzione familiare e gestite da giovani, incentivando i progetti di filiera corta.

Il Polo Fieristico UMBRIA FIERE come volano dell'economia non solo cittadina, ma anche regionale. Prevediamo di incrementare gli eventi fieristici, introducendo nuove tipologie di eventi finalizzati all’innovazione ed al coinvolgimento di aziende specializzate del settore, oltre a sviluppare eventi congressuali di rilevanza internazionale. L’obiettivo deve e può essere la creazione di un’alternativa competitiva per l’Italia centrale, dando inoltre nuovo impulso all’aeroporto internazionale San Francesco d’Assisi.

E' nostra intenzione creare una sinergia intercomunale al fine di istituire una UNIVERSITA' DEI MESTIERI con sede all’interno del polo fieristico. Tale progetto trova la sua origine nella valorizzazione dell'artigianato locale che produce manufatti ad alto valore aggiunto difficilmente producibili su base industriale di larga scala che vedono l'Italia protagonista dello sviluppo e dell'internazionalizzazione e che necessita di risorse umane con competenze tecnico professionali e abilità riconducibili al mestiere.
Ritornare alla valorizzazione dei mestieri locali quali il tessile, il legno e la ceramica è una risposta concreta alle esigenze di professionalità delle persone in cerca di occupazione. Per evitare l’emigrazione delle nostre migliori menti, sarà incentivata la nascita di un incubatore di attività post dottorato, in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, dove i giovani potranno usufruire di un laboratorio di progettazione di nuove tecnologie.

Riduzione della TARI per gli esercenti che dismettono le slot machines.

Bilancio partecipato: promozione della partecipazione dei cittadini alle politiche pubbliche locali ed in particolare, al bilancio preventivo, cioè alla previsione di spesa e agli investimenti pianificati dall’amministrazione; attraverso l’ascolto delle Consulte delle Associazioni e delle Assemblee cittadine. La partecipazione sarà possibile anche grazie ad una maggiore trasparenza che sia in grado di rendere comprensibile e fruibile al cittadino le varie voci di spesa nel bilancio comunale.

Partecipazione: la nostra Giunta presterà una costante attenzione verso le esigenze dei cittadini e le loro istanze. Sarà aperto un canale di comunicazione diretto scrivialtuosindaco@ e verrà osservato il giorno del cittadino, diversificato nella settimana per assessorati, per ricevere direttamente in Municipio i bastioli che avranno problemi, necessità

e urgenze da sottoporre all’amministrazione comunale.

Saranno sviluppate forme di consultazione e interazione innovative attraverso i social network e le applicazioni tecnologiche, con l’inserimento dello streaming anche delle commissioni comunali. Le consulte saranno interpellate a seconda dei vari settori di intervento dell’amministrazione comunale. Verrà valorizzato il confronto diretto e online con i cittadini su problemi e progetti di particolare impatto sociale, attraverso le assemblee pubbliche e il sito web istituzionale del Comune che ospiterà una apposita sezione dedicata alla divulgazione delle attività e delle iniziative commerciali locali.

Una grande cura sarà riservata al coinvolgimento nel consiglio comunale delle bambine e dei bambini, sulla scorta del progetto del Consiglio Comunale realizzato nella Scuola Primaria Madonna di Campagna.

Momento centrale dell’interlocuzione dei cittadini con le Istituzioni Comunali sarà l’interrogazione del cittadino (question time), alla quale verrà dedicata la fase iniziale di tutte le convocazioni del consiglio comunale, perché ogni bastiolo possa rappresentare proposte e richieste di chiarimenti per avere una risposta diretta della giunta.

Riqualificazione del patrimonio edilizio esistente per la riduzione dei consumi di suolo, adottando ogni iniziativa utile all’incentivazione e a promuovere l’informazione e l’assistenza ai cittadini sulle opportunità di finanziamento di interventi di riqualificazione energetica e di riconversione a fonti rinnovabili.

Piano di riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico esistente per la riduzione dei consumi facendo ricorso a finanziamenti regionali, nazionali ed europei.

Facilitazione all’installazione di impianti domestici ed industriali di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Realizzazione del fondo rotativo comunale conosciuto come “REDDITO ENERGETICO”, destinato all’installazione di pannelli fotovoltaici sulle superfici di copertura di abitazioni private, partendo dai nuclei familiari più indigenti, secondo parametri di reddito, al fine di poter garantire energia elettrica senza alcun costo per i relativi nuclei familiari e la distribuzione in rete dell’energia in eccesso, con la cui vendita il Comune ottiene un profitto destinato ad alimentare a rotazione il fondo comunale stesso (autoalimentazione del finanziamento comunale iniziale) e nel contempo perseguire l’obiettivo di diffondere la produzione e la distribuzione di energia da fonti rinnovabili, nell’ottica dell’autosufficienza energetica comunale.

Diffusione di pannelli fotovoltaici nelle aree industriali, sfruttando le superfici di copertura dei fabbricati.

Autosufficienza energetica per gli edifici pubblici, attraverso l’utilizzo di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Riconversione e riqualificazione tecnologica della rete di illuminazione pubblica, realizzando un sistema interconnesso a maggiore efficienza della rete, con riduzione dei costi di gestione e di manutenzione, migliorando anche la sicurezza e gli spostamenti dei cittadini e nel contempo riducendo l’inquinamento, con l’installazione di telecamere intelligenti in grado di fornire dati dedicati all’aumento della sicurezza della città, al miglioramento della mobilità, al monitoraggio ambientale ed alla connettività locale.

Riduzione delle consulenze esterne e valorizzazione delle risorse umane all’interno dell’Amministrazione comunale.

Portare la connessione wi-fi gratuita ad Internet nei luoghi pubblici del territorio comunale di Bastia.

Go to top