Vieni sul FORUM!Vieni sul FORUM!
HomeChi SiamoI nostri ArticoliL’ASSUNZIONE DEI DISOCCUPATI PER LO SCRUTINIO, UN CRITERIO OGGETTIVO O SOGGETTIVO?

L’ASSUNZIONE DEI DISOCCUPATI PER LO SCRUTINIO, UN CRITERIO OGGETTIVO O SOGGETTIVO?

Anche questa proposta dei 5 stelle non è stata ascoltata.


Il Movimento Cinque Stelle Bastia Umbra, in linea con gli altri meetup nazionali, ha chiesto al proprio Comune di regolamentare l’assunzione dei disoccupati per lo scrutinio delle elezioni amministrative 2014. Non tutti sanno che in questa materia mancano delle regolamentazioni nazionali e che spetta al Comune stesso cercare un criterio oggettivo per la nomina di queste figure. Si riporta di seguito la legge per far maggior chiarezza: (art. 6 della legge 8 marzo 1989, n. 95) La commissione elettorale comunale procederà agli adempimenti relativi alla nomina degli scrutatori tra il venticinquesimo ed il ventesimo giorno antecedenti quello della votazione, cioè tra mercoledì 30 aprile e lunedì 5 maggio 2014 in pubblica seduta, preannunciata due giorni prima con apposito manifesto da pubblicare nell'albo pretorio online del comune e da affiggere in altri luoghi pubblici. Il sindaco o il commissario notificherà agli interessati l'avvenuta nomina nel più breve tempo e, comunque, non oltre il 15° giorno A Bastia quindi, come negli altri comuni, il Sindaco ed una Commissione nominata dallo stesso, ha la facoltà di nominare a proprio piacimento gli scrutatori. Dopo una nostra richiesta scritta e protocollata (05/04/2014 protocollo n. 8349), che chiedeva di selezionare ad estrazione i nominativi presenti nelle liste di disoccupazione, abbiamo ricevuto come risposta una breve mail che c’informava “i criteri di cui parlate sono già adottati, si nominano per lo più disoccupati e studenti”! “Benissimo!” abbiamo pensato (anche se i disoccupati a nostro avviso dovrebbero avere la priorità anche sugli studenti)! Mancava però il riferimento ad un regolamento che sanciva questo criterio… Dopo aver parlato con il Sindaco Ansideri e con altri Assessori, abbiamo scoperto l’arcano: è vero che si prediligono i disoccupati rispetto a chi ha un lavoro ma è tutto a discrezione della Commissione la quale, per loro stessa ammissione, nomina a piacimento gli scrutatori sulla base… della CONOSCENZA! La giustificazione è stata “rinominiamo chi conosciamo perché hanno le competenze e ci si può fidare”. Ci stiamo domandando ancora quali competenze siano necessarie per un’operazione elementare come lo scrutinio… una laurea in ingegneria nucleare? Un tirocinio alla Bocconi? Non si sa… Quindi cari disoccupati, ci auguriamo che abbiate fatto domanda per ricoprire la mansione di scutatore anche per queste elezioni ma SENZA LE GIUSTE CONOSCENZE, non sappiamo quanto sia stato utile! Criterio oggettivo: NON PERVENUTO.

Go to top